Register     Login Monday, April 19, 2021
  Search  
 

SETTORE 9
Sviluppo e Ambiente Nord Est.
_____________________

 

 

Organigramma

 

  I SERVIZI DEL SETTORE:  

 

Servizio 9.A - Servizio acque e suolo
Tutela delle Acque, energia, risorse idriche e difesa del suolo.

 

 

Servizio 9.B - Servizio rifiuti
Rifiuti, bonifiche, emissioni in atmosfera.

 

 

Servizio 9.C - Servizio faunistico, agricoltura AAPP
Gestione della fauna, IAP, patentini verdi, lotta agli insetti nocivi

 

 


Servizio 9.D - Servizio pianificazione territoriale
VAS - ERP - SIT - Manutenzione alvei, inquinamento acustico.

 

 

Servizio 9.E - Servizio contenzioso
Gestione amministrativa e sanzioni ambientali.

 

 

STAFF
Formazione professionale, supporto giuridico, programmazione comunitaria.

 

 

________________________________

 
 

Consulta tutti i procedimenti
In questa sezione è possibile visualizzare l'elenco completo dei procedimenti di competenza del Settore 9 e la relativa modulistica.

 
 

 

Sistema di pagamento elettronico PagoPa per i procedimenti ambientali

 
 

 


Questionario di soddisfazione utenti


__________________________

 

 

  AREE TEMATICHE:  
 

Danno ambientale

 

 

Parco Fluviale del Padrongianus

 

 

Nodo In.F.E.A.

 
 

Ecosportello

 
 

________________________________

 
     
 

Informazioni Ambientali

 

 

 

 

 

Autorizzazione allo scarico dei reflui  < ai 50 A.E. fuori dalla pubblica fognatura.

______________________________________________________________________________________

Dove rivolgersi:

Provincia di Sassari – Zona omogenea Olbia Tempio
Settore 9 Sviluppo e Ambiente Nord Est
Servizio Acque e suolo
Via Nanni n. 17/19
07026 Olbia

E-mail PEC: zonaomogenea.olbia-tempio@pec.provincia.ss.it

 

 

In ottemperanza del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri,del 09/03/2020,  al fine di contenere quanto più possibile i contagi da COVID-19, i cittadini non devono recarsi presso gli uffici della provincia di persona, salvo casi di estrema urgenza, sempre attenendosi alle prescrizioni impartite.

L’accesso per motivi urgenti verrà assicurato previo appuntamento telefonico e autorizzazione del dirigente.

 

Responsabile del Servizio:

Dott.ssa Maria Erica Nieddu
Tel: 0789 557682

e.nieddu@provincia.sassari.it

 

Responsabile del Procedimento:

Dott. Luca Becca

Tel: 0789 557684

l.becca@provincia.sassari.it

 

Responsabile del Procedimento:

Geom. Andrea Elia Molinas
Tel: 0789 557655

ae.molinas@provincia.sassari.it

______________________________________________________________________________________

Descrizione del Procedimento:

Autorizzazioni agli scarichi

Procedimento amministrativo inerente attività produttive

le pratiche inerenti autorizzazioni allo scarico a servizio di attività produttive, così come previsto dalla legge regionale 24/2016 e dalle direttive in materia di sportello unico delle attività produttive e per l'edilizia (DGR 49/19 del 5.12.2019) devono essere inoltrate al SUAPE di competenza che procederà alla trasmissione della pratica alla Provincia per la verifica di conformità.

Procedimento amministrativo inerente intervento edilizio ad iniziativa privata.

Qualora per un immobile sia previsto un intervento edilizio (realizzazione di un nuovo fabbricato, modifiche/ristrutturazione di uno esistente, modifica dell’impianto di depurazione) e sia necessario richiedere l'autorizzazione allo scarico, il procedimento amministrativo passa per il tramite del SUAPE (art. 3 comma b della DGR 49/19 del 5.12.2019),

Procedimento amministrativo inerente fabbricati esistenti

Qualora sia necessario richiedere l'autorizzazione allo scarico (autorizzazione definitiva) o il rinnovo della stessa per un edificio esistente per il quale non è previsto nessun intervento edilizio, la richiesta deve essere presentata direttamente alla Provincia, che procederà al rilascio dell'autorizzazione ai sensi del D.lgs. 152/06 nonché DGR 69/25 del 10.12.2008.

Si ricorda che qualora gli insediamenti abitativi e le attività produttive che abbiano una tipologia di scarico domestico insistano in un agglomerato di dimensioni superiori a 50 a.e., i sistemi di trattamento indicati nella delibera CITAI del 4 febbraio 1977 non possono essere considerati appropriati e pertanto non verranno autorizzati. 

 

Qualora il responsabile del procedimento lo ritenesse opportuno potrebbe rendersi necessario un sopralluogo.

Ai sensi del comma 11, dell’art. 124 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152, le spese occorrenti per l'effettuazione di rilievi, accertamenti, controlli e sopralluoghi necessari per l'istruttoria delle domande di autorizzazione allo scarico previste dalla parte terza del decreto sono a carico del richiedente.

La durata del provvedimento autorizzativo definitivo è di 4 anni (quattro), rinnovabile tacitamente previa dichiarazione, al terzo anno, da parte del titolare dello scarico attestante la situazione invariata in riferimento allo scarico.

 

 Soggetti coinvolti:

Zona Omogenea Olbia Tempio; Comune; Asl; Arpa.

______________________________________________________________________________________

Requisiti:

 Insediamento isolato.

 ______________________________________________________________________________________

Modulistica:

Modello richiesta autorizzazione domestici TITOLARE      (scarica modello editabile)(zip)

Modello richiesta autorizzazione domestici TECNICO       (scarica modello editabile)(zip)

modello C Tacito Rinnovo (A4);

modello D Voltura (A4);

allegato A autocertificazione titolare (A4);

allegato B autocertificazione tecnico (A4);

______________________________________________________________________________________

Normativa di riferimento:

- D. Lgs. 3 Aprile 2006, n° 152 “norme in materia ambientale”; artt. 124 e seguenti;

- Disciplina regionale degli scarichi, DGR 69/25 del 10.12.2008;

- DM 12 giugno 2003, n° 185 “Regolamento recante norme tecniche per il riutilizzo delle acque reflue in attuazione dell'articolo 26, comma 2, del D.Lgs. 11 maggio 1999, n. 152.”

- Deliberazione Comitato per la tutela delle acque dall'inquinamento 04-02-1977 “Criteri, metodologie e norme tecniche generali di cui all'art. 2, lettere b), d) ed e), della legge 10 maggio 1976, n. 319, recante norme per la tutela delle acque dall'inquinamento”

- Legge Regionale n. 24 del 20.10.2016.

______________________________________________________________________________________

Note e informazioni:

 

Planimetria Sub-irrigazione TIPO

Sezione Sub-irrigazione TIPO

Planimetria Pozzo assorbente TIPO

Sezione Pozzo Assorbente TIPO

Planimetria Sub-irr Drenaggio TIPO

Sezione Sub-irr Drenaggio TIPO

Guida al Dimensionamento del sistema di scarico;

Calcolo A.E. ( Abitanti Equivalenti ).

  

Aiutaci a migliorare i nostri Servizi! La tua opinione conta.

Compila il breve questionario in forma anonima (ci vorranno appena due minuti).

Grazie per la collaborazione!
 
 
 
 

VERSAMENTO   ONERI    ISTRUTTORI

 

Per i diritti istruttoria pratica, la Provincia di Sassari – Zona Omogenea Olbia Tempio ha attivato il sistema di pagamenti elettronici PagoPa.

PagoPA é un sistema realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione (oneri istruttori, diritti, etc.).

Gli utenti devono effettuare il pagamento degli oneri o diritti relativi ai procedimenti ambientali,  esclusivamente con il sistema PagoPa al seguente link https://sassari.provincia.plugandpay.it/  

 

 Esempio PagoPa
______________________________________________________________________________________