Registrazione     Login martedì 21 novembre 2017
  Cerca  
   

SETTORE 9 
Sviluppo e Ambiente Nord Est.
_____________________

               

 

Organigramma

 

  I SERVIZI DEL SETTORE:  

 

Servizio 9.A - Servizio acque e suolo
Tutela delle Acque, energia, risorse idriche e difesa del suolo.

 

 

Servizio 9.B - Servizio rifiuti
Rifiuti, bonifiche, emissioni in atmosfera.

 

 

Servizio 9.C - Servizio faunistico, agricoltura AAPP
Gestione della fauna, IAP, patentini verdi, lotta agli insetti nocivi

 

 

Servizio 9.D - Servizio pianificazione territoriale
VAS - ERP - SIT - Manutenzione alvei, Protezione Civile, inquinamento acustico.

 

 

Servizio 9.E - Servizio contenzioso
Gestione amministrativa e sanzioni ambientali. 

 

 

STAFF
Formazione professionale, supporto giuridico, programmazione comunitaria. 

 

 

________________________________

 
 

Consulta tutti i procedimenti 
In questa sezione è possibile visualizzare l'elenco completo dei procedimenti di competenza del Settore 9 e la relativa modulistica.

 
 

________________________________

 
  AREE TEMATICHE:  

 

Protezione Civile

 

 

Parco Fluviale del Padrongianus

 

 

Nodo In.F.E.A.

 
 

Ecosportello

 
 

________________________________

 
     
 

Informazioni Ambientali

 

 

INFORMAZIONI AMBIENTALI Art. 40 del d.lgs. 33/2013

 _______________________________________________________________________

 Il Settore 5 svolge le funzioni e i compiti attribuiti alla Provincia in materia di protezione e tutela ambientale all’interno del proprio territorio, dalla Legislazione Nazionale e Regionale, ossia la salvaguardia dell’ambiente nelle sue varie componenti, consentendo alle attività antropiche di svolgersi in un contesto di sostenibilità.

   

LA PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO pubblica le informazioni ambientali, di cui all’art. 2, comma 1, lettera a) del D. Lgs. 19 agosto 2005 n. 195, che detiene ai fini delle proprie attività istituzionali e cioè, quelle concernenti lo stato dell’aria, dell’acqua, del suolo, etc., i fattori che incidono o possono incidere su tali elementi nonché le misure finalizzate a proteggerli. 

 

 


Qualità dell'aria


L'Arpas è il soggetto competente a gestire la rete di monitoraggio della qualità dell'aria.
La rete è costituita da 44 centraline automatiche di misura; nel territorio della Provincia di Olbia-Tempio sono dislocate n. 2 centraline; Questa sezione è dedicata ai dati giornalieri dei principali inquinanti rilevati nelle stazioni di monitoraggio della qualità dell'aria.

 

 



Rapporti Ambientali

Così come disposto dall’art.29-undecies, comma 1, del D.Lgs. n.152/06 e dall’art.5 del Regolamento CE 166/2006, contiene i dati ambientali relativi alle emissioni in aria, acqua e suolo riferiti all’anno precedente nonché la verifica della loro conformità rispetto ai limiti puntuali ed alle prescrizioni contenute nelle Autorizzazioni Integrate Ambientali. Inoltre, ai sensi dell’art. 10, comma 2, lettera l) del D.Lgs. n.36/03, in riferimento alle A.I.A. relative alla gestione dei rifiuti, esso contiene le informazioni sui risultati della gestione della discarica e dei programmi di sorveglianza e controllo, oltre ai dati di cui all’Allegato 2, punto 1, ultimo comma del D.Lgs. n.36/03

 

 

Zone costiere e Marine

Attraverso la realizzazione del progetto europeo RES.MAR. la Provincia Olbia Tempio ha concorso alla realizzazione del Centro Transfrontaliero per lo Studio della Dinamica del Litorali, quale strumento di raccolta e di analisi dei dati sulle dinamiche dei litorali, da utilizzare nel monitoraggio per la Gestione Integrata della Zona Costiera. 
In questa sezione è possibile consultare la piattaforma webgis della Provincia di Olbia Tempio.

 

 

Osservatorio Rifiuti

 L’attività di monitoraggio del Catasto rifiuti, istituito presso l’ARPAS, produce annualmente il rapporto sulla gestione dei rifiuti urbani in Sardegna. Il rapporto analizza la produzione, le raccolte differenziate, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti urbani, e costituisce un utile strumento per il monitoraggio degli obiettivi previsti dal Piano regionale di gestione dei rifiuti.