Register     Login Thursday, May 19, 2022
  Search  
 

SETTORE 9
Sviluppo e Ambiente Nord Est.
_____________________

 

 

Organigramma

 

  I SERVIZI DEL SETTORE:  

 

Servizio 9.A - Servizio acque e suolo
Tutela delle Acque, energia, risorse idriche e difesa del suolo.

 

 

Servizio 9.B - Servizio rifiuti
Rifiuti, bonifiche, emissioni in atmosfera.

 

 

Servizio 9.C - Servizio faunistico, agricoltura AAPP
Gestione della fauna, IAP, patentini verdi, lotta agli insetti nocivi

 

 


Servizio 9.D - Servizio pianificazione territoriale
VAS - ERP - SIT - Manutenzione alvei, inquinamento acustico.

 

 

Servizio 9.E - Servizio contenzioso
Gestione amministrativa e sanzioni ambientali.

 

 

STAFF
Formazione professionale, supporto giuridico, programmazione comunitaria.

 

 

________________________________

 
 

Consulta tutti i procedimenti
In questa sezione è possibile visualizzare l'elenco completo dei procedimenti di competenza del Settore 9 e la relativa modulistica.

 
 

 

Sistema di pagamento elettronico PagoPa per i procedimenti ambientali

 
 

 


Questionario di soddisfazione utenti


__________________________

 

 

  AREE TEMATICHE:  
 

Danno ambientale

 

 

Parco Fluviale del Padrongianus

 

 

Nodo In.F.E.A.

 
 

Ecosportello

 
 

________________________________

 
     
 

Informazioni Ambientali

 

 

 

Certificazione di avvenuta bonifica (art. 242 e succ. del D.Lgs. 152/2006)


Dove rivolgersi:

Provincia di Sassari - Zona Omogenea Olbia Tempio
Settore 9 Sviluppo e Ambiente Nord Est
Servizio B Rifiuti
Via Nanni n. 17/19
07026 Olbia 

Responsabili del Procedimento: 
Ing. Stefano Nocco Tel: 0789 557687, E-mail s.nocco@provincia.sassari.it 
Ing. Massimiliano Caucci Tel: 0789557631, E-mail  m.caucci@provincia.sassari.it


___________________________________________________________________________________________________


Descrizione del Procedimento:

Adempimento d'ufficio (D.Lgs. 152/2006, art.242, c.13) su invito del Comune competente per territorio.
Ogni volta che si verifica un evento potenzialmente in grado di contaminare un sito, il responsabile dell’inquinamento deve darne immediatamente notizia al Comune ed alla Provincia territorialmente competenti.
Qualora a seguito di apposite indagini il responsabile dell’inquinamento accerti che il sito ha superato le concentrazioni della soglia di contaminazione, deve darne immediatamente notizia al Comune ed alla Provincia territorialmente competenti, con la descrizione delle misure di prevenzione e di messa in sicurezza di emergenza adottate.
Nei successivi 30 giorni, il soggetto responsabile deve presentare alle stesse amministrazioni ed alla Regione - Servizio antinquinamento atmosferico ed acustico, gestione rifiuti e bonifiche - il Piano di caratterizzazione.
Il Comune convoca la conferenza di servizi, invitando tutte le amministrazioni competenti a rilasciare i permessi, le autorizzazioni e le concessioni necessari per la realizzazione degli interventi compresi nel piano.
La Conferenza autorizza il piano, con eventuali prescrizioni integrative, entro 30 giorni dalla sua presentazione.
Sulla base dei risultati della caratterizzazione, al sito è applicata la procedura di analisi del rischio specifica per la determinazione delle CSR. I risultati dell’analisi di rischio devono essere presentati al Comune competente per territorio dal responsabile dell’inquinamento entro 6 mesi dall’approvazione del piano di caratterizzazione.
Ricevuto il documento contenente i risultati, il Comune convoca la conferenza di servizi nel corso della quale si svolge l’istruttoria in contraddittorio con il responsabile dell’inquinamento. La conferenza approva il documento di analisi di rischio entro 60 giorni dal suo ricevimento. Qualora dall’analisi di rischio risulti che la concentrazione di sostanze contaminanti nel sito è superiore ai valori di concentrazione della soglia rischio (CSR), il responsabile dell’inquinamento, entro 6 mesi dall’approvazione del documento di analisi di rischio, presenta al Comune il progetto operativo degli interventi di bonifica o di messa in sicurezza.
Il Comune convoca un’apposita Conferenza di servizi invitando tutte le amministrazioni e gli Enti competenti a rilasciare i permessi, le autorizzazioni e le concessioni necessari per la realizzazione degli interventi compresi nel progetto.
Nel corso della conferenza, il Comune sente il soggetto responsabile, acquisisce il parere degli enti competenti e, entro 60 giorni dal ricevimento del progetto, provvede all’approvazione del progetto di bonifica con eventuali prescrizioni ed integrazioni. Il provvedimento di approvazione del progetto stabilisce: i tempi e le prescrizioni necessarie per l’esecuzione dei lavori; l’entità delle garanzie finanziarie, in misura non superiore al 50 per cento del costo stimato dell’intervento. Le garanzie dovranno essere presentate in favore della Regione per la corretta esecuzione ed il completamento degli interventi.
In caso di siti ricompresi nel territorio di più comuni, l’approvazione del progetto compete all’Assessorato regionale della Difesa dell’ambiente. Al termine dei lavori di bonifica, il soggetto responsabile invia al Comune o alla Regione gli esiti del monitoraggio che attestano il rispetto delle CSR. Il Comune o la Regione convoca un’apposita Conferenza di servizi invitando tutte le amministrazioni e gli Enti competenti. Una volta che la Conferenza esprime il parere favorevole in merito all'avvenuta bonifica, spetterà alla Provincia rilasciare, entro 30 giorni dal ricevimento dell'atto di approvazione delle risultanze della Conferenza finale, il certificato di avvenuta bonifica.


___________________________________________________________________________________________________


Destinatari:

Soggetti che hanno causato la contaminazione di un sito, Comune competente per territorio o la Regione nel caso di siti che si estendono nel territorio di più comuni.


___________________________________________________________________________________________________


Soggetti coinvolti:

Soggetto responsabile della contaminazione, Comune competente per territorio, Regione Autonoma della Sardegna - Ass. Difesa del Suolo - Servizio Tutela dell’Atmosfera e del Territorio - Settore bonifica siti inquinati, ARPAS.


___________________________________________________________________________________________________


Requisiti:

Ottenimento del parere favorevole da parte della Conferenza di Servizi in merito all'avvenuta bonifica


___________________________________________________________________________________________________


Modulistica:

 


___________________________________________________________________________________________________


Normativa di riferimento:

D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.: art.242 e succ.
D.Lgs. 152/2006 e s.m.i.: allegati al Titolo V della Parte Quarta


___________________________________________________________________________________________________


Note e informazioni:

 

___________________________________________________________________________________________________